Come ottenere il massimo dalla rete 10GbE: una guida pratica

Come ottenere il massimo dalla rete 10GbE: una guida pratica

 

Grazie alla gamma di NAS affidabili, switch e adattatori, QNAP è in prima linea nell’adozione di 10 Gigabit Ethernet (10GbE) per utenti domestici e aziendali. Dall’intrattenimento multimediale, virtualizzazione, backup/ripristino dei file, al lavoro di squadra e all’uso quotidiano generale, ogni applicazione trarrà grande vantaggio dall’incredibile banda offerta da 10GbE.

Sia che già sia stata adottata la rete 10GbE e si desidera ottenere prestazioni migliori, oppure se si pensa di eseguire l’aggiornamento a 10GbE ma sono necessarie maggiori informazioni su come procedere, questo post del blog è una guida utile che illustra i passaggi chiave per essere certi di ottenere le prestazioni promesse e la banda del 10 GbE.

Senza una corretta configurazione le reti 10GbE possono non essere all’altezza.

La configurazione degli SSD è fondamentale

Gli SSD (dischi allo stato solido) sono assolutamente essenziali per raggiungere la velocità pubblicizzata delle reti 10GbE. È possibile utilizzare gli SSD con un QNAP NAS in due modi: è possibile andare oltre le aspettative e spendere soldi per una configurazione SSD completa, o è possibile risparmiare soldi e continuare a sfruttare le prestazioni di livello 10GbE utilizzando la cache SSD per integrare i dischi rigidi tradizionali.

Se si sta utilizzando un QNAP NAS con vani SSD da 2,5” dedicati, o se sono presenti slot SSD M.2 nel NAS, è possibile creare una cache SSD affidabile senza dover sacrificare lo spazio di archiviazione. Secondo i test interni di QNAP, consigliamo di utilizzare almeno quattro SSD in una cache di lettura e scrittura RAID 10 per ottenere prestazioni migliori. Gli SSD di Samsung e Intel in genere offrono ottime prestazioni.

Ovviamente, è necessario un QNAP NAS di fascia alta per raggiungere il massimo in termini di velocità. Per migliorare l’uso prolungato degli SSD, QNAP NAS ora offre l’over-provisioning extra (OP) SSD che consente di attenuare i potenziali effetti dell’amplificazione di scrittura aggiungendo ulteriore spazio OP agli SSD. È possibile calcolare lo spazio OP consigliato utilizzando lo Strumento profiling SSD.

Sarà necessario assicurarsi che gli SSD sul computer siano i dispositivi di archiviazione principali, anche se la maggior parte dei laptop e desktop moderni ora è dotata di archiviazione basata su SSD per impostazione predefinita.

Scegliere lo switch per la serie QSW

Inutile dire che lo switch sarà il cuore pulsante della rete 10GbE, quindi è fondamentale fare la scelta giusta. QNAP offre gli switch 10GbE QSW-804-4C (a 8 porte) e QSW-1208-8C (a 12 porte ) che non solo offrono connessioni affidabili (sia SFP+ che RJ-45) ma sono stati studiati anche per l’uso universale con un aspetto elegante e moderno. Che si tratti di un rack nella sala server o accanto al NAS e workstation in un piccolo ufficio, gli switch 10GbE della serie QSW sono efficienti dal punto di vista energetico e funzionano in modo quasi del tutto silenzioso per garantire una maggiore affidabilità con una rete 10GbE affidabile. Non dimenticare inoltre di usare i cavi giusti!

Aggiungere la connettività 10GbE ai computer

Al di fuori delle workstation di fascia alta, trovare la connettività 10GbE nativa su un computer è ancora piuttosto raro. Se si è abbastanza fortunati da avere un computer con 10GbE, tutto è pronto, ma in caso contrario saranno necessari degli adattatori di rete adeguati. Se si possiede un PC con uno slot di espansione PCI libero, QNAP offre un adattatore QXG-10G1T affidabile che consente di aggiungere una porta 10GbE. Se il laptop/computer non può essere aggiornato (o se non si è a conoscenza di come si apre un PC), QNAP offre adattatori da Thunderbolt 3 a 10GbE, QNA-T310G1T e QNA-T310G1S NIC, che offrono una soluzione leggera e portatile per il collegamento dei dispositivi alla rete 10GbE.

Impostare MTU su 9000

Una volta collegato tutto, rimane solo un piccolo passo da fare. Nel NAS e in tutti i dispositivi collegati è necessario impostare il Jumbo Frame (noto anche come “MTU” – Maximum Transmission Unit) su 9000. Sul NAS questo passaggio può essere svolto in Rete e switch virtuale. Su Windows e macOS questa impostazione può essere configurata passando alle impostazioni/proprietà dell’adattatore di rete.

Scatenare il 10GbE

Le prestazioni risultanti quando si utilizza una cache SSD RAID 10 con il 20% di over-provisioning extra.

Riepilogo:

  • Usare un numero sufficiente di SSD nel NAS per creare una cache SSD di lettura/scrittura RAID 10.
  • Allocare lo spazio over-provisioning extra sugli SSD in base ai consigli dallo Strumento profiling SSD.
  • Usare uno switch 10GbE di alta qualità con una serie di poter come la serie QNAP QSW.
  • Aggiungere la connettività 10GbE ai computer utilizzando gli adattatori della serie QXG e QNA di QNAP.
  • Impostare il Jumbo Frame (MTU) del NAS e dei computer su 9000.

Seguendo questi passaggi, si potrà disporre di una rete 10GbE affidabile in grado di potenziare ogni aspetto dell’infrastruttura IT. Sia per l’uso domestico che aziendale, 10GbE rende tutto più rapido e offre un enorme vantaggio in termini di prestazioni e potenziale.

1422 Total Views 3 Views Today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *