In che modo il servizio gratuito QVPN può aiutare con i requisiti delle VPN per il lavoro da casa

In che modo il servizio gratuito QVPN può aiutare con i requisiti delle VPN per il lavoro da casa

Mentre la pandemia di COVID-19 continua a colpire il mondo, viene rimodellata anche la nostra vita di tutti i giorni: i contatti faccia a faccia stanno diminuendo, le persone tendono a rimanere a casa e l’acronimo di WFH, lavorare da casa, sta prendendo piede. Ma siamo pronti a questo?

Priorità N.1: superare i limiti dell’infrastruttura

(L’esposizione di sistemi critici e informazioni vitali tramite Internet non è tollerabile per qualsiasi azienda.)

Molte aziende conservano, per motivi legati alla sicurezza, i propri sistemi importanti e dati all’interno dell’infrastruttura IT, vuol dire che saranno disponibili solamente sui dispositivi finali presenti nella stessa LAN e/o Intranet. Per chi lavora da casa, questo rappresenta il problema principale: come è possibile accedere a questi sistemi e informazioni importanti per il lavoro?

VPN: un tunnel sicuro per collegare due estremità

(VPN è un tunnel crittografato per LAN/Intranet mediante Internet.)

Forse conoscete già il termine VPN: Virtual Private Network. È una tecnologia che può essere utilizzata per dare accessi ai dispositivi a una rete chiusa, come la rete aziendale, mediante Internet. Sarà creato un tunnel sicuro tra l’utente e la rete privata, come se il dispositivo fosse fisicamente presente sulla LAN.

Più materiale, più problemi: le difficoltà delle VPN

(Troppo costose? Troppo complesse? Sono alcuni dei motivi che non spingono a implementare una VPN nella propria società.)

Per usare una VPN, sarà necessario un server VPN sulla LAN che accetti le connessioni sicure dai client su Internet. In passato era utilizzato principalmente un apparecchio dedicato o un router con tali capacità. Di solito però presentava costi elevati e maggiori sforzi da parte di gestione IT. Sul lato client, sono necessarie ulteriori configurazioni che potrebbe causare eccessivo affaticamento nei dipendenti senza un’adeguata conoscenza di background.

QNAP NAS viene in aiuto: implementazione gratuita, rapida e semplice della VPN

(Il servizio QVPN semplifica le configurazioni di server e client per rendere la VPN accessibile a tutti.)

Se già si possiede un QNAP NAS, non c’è davvero nulla di cui preoccuparsi! QNAP NAS non è solo un solido spazio di archiviazione; è dotato anche di alcune funzionalità a valore aggiunto, inclusa la VPN. È anche possibile andare su App Center in QTS e installare gratuitamente il servizio QVPN per trasformare il NAS in un server VPN. A questo punto sarà possibile abilitare il server VPN di propria scelta. Per i dispositivi finali, QNAP offre anche dei client VPN intuitivi che rendono il processo di configurazione più semplice anche per gli utenti medi. Le applicazioni sono ancora gratuite! Quindi perché non provarle subito?

>> Leggi il tutorial completo su servizio QVPN 2

In QVPN, QNAP offre anche il nostro protocollo VPN proprietario QBelt. QBelt è studiato per ridurre le possibilità di rilevamento della connessione VPN. È particolarmente utile in alcuni Paesi/regioni dove le connessioni VPN sono bloccate/non consentite. Sarà utilizzato il nostro client QVPN per connettere a al server VPN QBelt, proprio come qualsiasi altro protocollo standard.

WFH semplificato: resta al sicuro!

Ormai si dispone già dell’accesso alle risorse necessarie per poter lavorare da casa. A questo punto è possibile restare al sicuro a casa senza interruzioni nel lavoro. A fine giornata, sarà possibile scoprire che un QNAP NAS multifunzione è l’investimento giusto per il proprio lavoro con rapporto costi/prestazioni senza precedenti e un rapido ritorno sull’investimento. Lavora sodo e resta la sicuro!

464 Total Views 1 Views Today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *