Tutorial: come abilitare il QNAP HybridMount con Backblaze B2

Tutorial: come abilitare il QNAP HybridMount con Backblaze B2

Abilitare HybridMount sul QNAP NAS con B2 è davvero semplice. Ora mostreremo come, così potrete provarlo subito e vedere voi stessii vantaggi!

Per prima cosa, andare su App Center in QTS e installare l’applicazione HybridMount. Una volta completata l’installazione, aprire l’applicazione e fare clic su “Crea Gateway cloud file”.

Nel popup, selezionare Backblaze, inserire l’ID chiave e la Chiave applicazione, e fare clic su “Cerca” per ottenere un elenco di bucket disponibili per la chiave. Selezionare il bucket che sarà utilizzato per HybridMount, e fare clic su “Avanti”.

Selezionare il pool di archiviazione da utilizzare per la creazione di un volume cache, quindi specificare la dimensione del volume cache. In fine, fare clic su “Crea” per terminare!

Il bucket Backblaze B2 è ora collegato al NAS con un volume cache locale. È possibile andare su File Station in QTS per accedervi proprio come una cartella condivisa. È anche possibile usare i protocolli Samba/AFS/NFS per montare lo spazio di HybridMount su PC Windows/macOS/Linux.

QNAP HybridMount offre diversi vantaggi, incluse operazioni intuitive e risparmio in termini di costi/banda. Per ulteriori informazioni, andare su https://qnap.to/QYGGX. Backblaze B2 è una soluzione di archiviazione cloud che offre l’archiviazione dei dati a prestazioni elevate a un quarto del costo* dei principali provider di archiviazione cloud. Per ulteriori informazioni su, andare su https://www.backblaze.com/.

*A partire da aprile 2020. Soggetto a modifiche senza preavviso.

9 Total Views 2 Views Today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *